Roberto Frugone - Semplicemente Canzoni (2003)

IL CIELO SOTTO

Musica & parole di Roberto Frugone – Tutti i diritti riservati ® S.I.A.E.

Camminavo tranquillo sul mio pezzo di strada
tra calcoli e sogni da tenere a bada
il cielo al suo posto, ogni problema lontano
nelle scarpe certezze e neanche un sassolino
quando sei arrivato tu, semplicemente tu…
quando hai bussato tu… così semplicemente…

Mi hai sorriso e basta, tu sorridi sempre
ma il sorriso che indossi mette in crisi la gente:
la mente bambina, quel dipendere in tutto
sono un mondo perdente per chi non sa vedere che c’è…

il cielo… un grande cielo sotto di noi
il cielo… c’è un altro cielo sotto di noi
il cielo… quanto cielo sotto di noi
…Quantu ventu cu spetene, risu intu cianse, carbun cu bruxe in maa
il cielo… il grande cielo sotto di noi
…quante nuvie pe ricurdane che anche in see u gh’è in poo de maa

Non puoi veder le stelle se non spegni i fari,
non puoi capir la costa se non sei per mare:
se cerchi il cielo guarda la terra qui sotto,
i volti e gli abiti di ogni giorno che hai,
l’infinito è lì e nell’ultimo degli uomini,
nel suo silenzio assordante
in ogni vena pulsante che bussa al cuore così…

Ho bisogno di te, mostrami il tuo oceano
dove a scoprir l’America è una barchetta di cartone;
prenderò il tuo treno senza seconda classe
ma insegnami l’amore, tu che sei promessa di una quinta stagione che ha…

il cielo… un grande cielo sotto di noi
il cielo… il cielo steso a terra siamo noi
il cielo… quanto cielo sotto di noi
Quantu ventu cu spetene, risu intu cianse, carbun cu bruxe in maa
il cielo… il grande cielo sotto di noi
…ou vestiu d’argentu, seroia in tera de in Diu bancaa
il cielo… il grande cielo sotto di noi
E cumme e chi u gie u torniu du mundu u nu se peu capì…
il cielo… il cielo steso a terra siamo noi
perchè mi sun scexa de zugnu e ti feuggia d’arvìi?
il cielo… quanto cielo sotto di noi
Semmu tempu da perde, egua ca stisse, sciumme cu bagne i pee
il cielo… il grande cielo sotto di noi
…semmu nuvie pe ricurdate che anche in see u gh’è in poo de maa.

TRADUZIONE TESTO IN DIALETTO GENOVESE

Quanto vento che spettina, riso nel pianto, carbone che brucia in mare,
quant’oro vestito d’argento, segatura in terra di un Dio falegname
E come e chi gira il tornio del mondo non si può capire…
Perché io sono ciliegia di giugno e tu foglia d’aprile?
Siamo tempo da perdere, acqua che cola, fiume che bagna i piedi
…siamo nuvole per ricordarti che anche in cielo c’è un po’ di mare.

MUSICISTI

Roberto Frugone – voce
Claudio Borghi – chitarre e arrangiamento
Fabio Cassetta – basso e arrangiamento
Enrico Di Bella – batteria e percussioni
Olivia Bertagna – coro
Sara Conviti – coro

Roberto Frugone - copertina Semplicemente Canzoni

SEMPLICEMENTE CANZONI (2003)

  1. Il cielo sotto
  2. Il tuo tempo
  3. Piccola fiaba intergalattica

CREDITI

► Musiche, parole e arrangiamenti di Roberto Frugone
► Registrato e mixato da Enrico Pianigiani
► Illustrazioni di Marta Rocca
► Foto di Flavio Stagnaro
► Prodotto da Roberto Frugone per Ultreïa! musica & parole