Metti un giro sulle alture, una chitarra e gli alberi per spettatori: ed ecco un agrisolo acustico!

“Perché passa l’aratro, passa il dolore
sui tuoi campi di gramigna e di riso,
nella tua vigna ci resta il fattore che gira la macina
ed io, che butto sognando i miei pezzetti d’amore
sui tuoi campi di gramigna e di riso.
Di questo si vive, di questo si muore:
gira la macina… gira la macina…
Gira la macina e saremo pane.”

LA MACINA
(musica & parole di Roberto Frugone)

La macina